Logo Regione FVG

Assistenza infermieristica domiciliare

E’ un servizio svolto da un gruppo di infermieri qualificati che esercitano la loro attività assistendo le persone che, per motivi di salute, non possono raggiungere le strutture sanitarie e, quando è possibile, possono essere curate a casa. L’obiettivo principale è quello di mantenere la persona presso il proprio domicilio favorendo il recupero dell’autonomia, migliorando la qualità della vita e sostenendo la persona nel percorso di cura, rimuovendo gli ostacoli e valorizzando le risorse della persona, della rete parentale e sociale, tramite interventi professionali adeguati ai bisogni, nel pieno rispetto delle volontà e degli stili di vita espressi dalla persona stessa. Le cure infermieristiche domiciliari sono erogate con modalità diverse a seconda del bisogno clinico assistenziale e prevedono l'erogazione di:

  • prestazioni occasionali
  • prese in carico con “progetto di assistenza individuale”

La prestazione viene erogata previa richiesta del medico di medicina generale che è responsabile della gestione dell'assistito.

Nei casi complessi la presa in carico dell’assistito avviene entro le 24 ore, salvo diverse urgenze segnalate dal medico o dalla struttura ospedaliera. In caso di dimissioni ospedaliere l’intervento si attiva in osservanza ai protocolli di continuità dell’assistenza e dimissioni protette approvati dall’Asuits.

E' compito dell'infermiere che si reca a domicilio del paziente sotto la responsabilità del medico di famiglia, rilevare i bisogni infermieristici dell'utente, decidere le strategie più idonee alla loro risoluzione, eseguire le azioni conseguenti e valutarne i risultati. Per ogni utente viene stilato un Piano Assistenziale Individualizzato (PAI), che identifica gli obiettivi di cura e assistenza, definendo un programma coordinato di interventi da parte di molteplici figure professionali (medici, infermieri, fisioterapisti, etc.), volto a migliorare la qualità di vita della persona.

Per dare modo di rispondere in maniera efficace ai bisogni, in maniera continuativa, molte delle prestazioni sono effettuate dai professionisti infermieri che prevalentemente effettuano i seguenti interventi:

  • interventi semplici: prelievi ematici, bendaggio semplice, medicazione semplice, raccolta campioni materiale biologico, cure igieniche
  • interventi terapeutici complessi: terapia infusiva, terapia antalgica, nutrizione, artificiale, terapia iniettiva.
  • interventi assistenziali connessi alla gestione di stomie: urostomie, sondino naso gastrico, P.E.G., tracheostomie, stomie del tratto digerente.
  • interventi volti a prevenire o monitorare situazioni di rischio di infezioni: presenza di presidi intravascolari (cateteri venosi centrali e periferici), cateteri vescicali a permanenza, lesioni cutanee (ferite chirurgiche, lesioni vascolari e neuropatiche, ustioni, lesioni da decubito).
  • interventi di trattamento di incontinenza (urinaria e/o fecale) e irregolarità dell'alvo.
  • interventi per la prevenzione e monitoraggio di medio e alto rischio per l'insorgenza delle lesioni da decubito. Situazioni di rischio di sindrome da immobilizzazione.
  • interventi educativi su specifiche carenze di informazione dell'utente e della sua famiglia sia per la gestione burocratica delle pratiche assistenziali affidate alla famiglia che per l’uso di presidi, ausili, e altri dispositivi in dotazione alla famiglia, sia per la corretta applicazione delle indicazioni terapeutiche e/o farmacologiche affidate alla famiglia.

Il Servizio Infermieristico Domiciliare può prevedere l’integrazione con la SSD GESTIONE DELLA RETE DELLE CURE PALLIATIVE e con il servizio di Nutrizione Clinica, per garantire le cure appropriate ai malati oncologici e a quelli affetti da patologie croniche invalidanti. L’attività dell’UCP è rivolta al contenimento degli stati di sofferenza e di dolore ed è costituita da medici specialisti ed infermieri. La Nutrizione Clinica è volta al monitoraggio, alla prevenzione e al trattamento della mal­nutrizione in ambito territoriale.

cosa sapere

destinatari

Tutti i cittadini senza limiti di età non autosufficienti che non sono in grado di raggiungere i luoghi di cura a causa di gravi deficit cognitivi, sensoriali, motori o che si trovino in condizioni abitative tali da rendere impossibile o molto difficile lo spostamento e il trasporto.

L'assistenza infermieristica domiciliare è attiva 7 giorni su 7 per 12 ore al giorno con reperibilità nelle ore notturne.

cosa fare

dove e quando

contatti

sede

Via Lionello Stock 2 / Ulica Lionello Stock 2
34135 Trieste (TS)

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

Servizio Infermieristico Domiciliare - Distretto 1

Orario: da lunedì a venerdì 8:00 - 13:00

contatti

sede

Aurisina 108/d - Nabrežina 108/d
34151 Duino Aurisina / Devin - Nabrežina (TS)

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario

da lunedì a venerdì  8:00 - 13:00

contatti

  • telefono: +39 040 3992999
  • fax: +39 040 3992941

sede

Via della Pietà 2/1
34129 Trieste (TS)

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

Servizio Infermieristico Domiciliare - Distretto 2

Orario: da lunedì a venerdì 8:00 - 13:00

contatti

  • telefono: +39 040 399 5952
  • fax: +39 040 3995954

sede

Via Giacomo Puccini 48-50
34148 Trieste (TS)

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

Servizio infermieristico domiciliare - Distretto 3 (via Puccini)

Orario:
da lunedì a venerdì  8:00 - 19:00
il sabato 8:00 - 13:00

contatti

  • telefono: +39 040 3995929
  • fax: +39 040 3995934

sede

Via Cesare Battisti 6
34015 Muggia (TS)

Ingresso da Piazza della Repubblica

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

Servizio infermieristico domiciliare - Distretto 3 (Muggia)

contatti

sede

Via Giovanni Sai 7
34128 Trieste (TS)

 vedi sulla mappa
indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orario

da lunedì a venerdì  8:00 - 13:00

Top