Logo Regione FVG

ConTatto. L’aiuto parte da qui.

L'aiuto parte da qui”. E' questo lo slogan che balza agli occhi sulla homepage di  www.contatto.me. Un sito web rivolto ai giovani, che ti chiede come stai e che mette a disposizione strumenti di supporto immediato, come la possibilità di chattare con degli operatori qualificati, chiamare il numero verde 800 510 510 attivo ogni giorno 24 ore su 24 o semplicemente ottenere informazioni chiare e puntuali sulle tematiche del disagio giovanile.

ConTatto è un servizio attualmente attivo nella provincia di Trieste, nato nasce dalla collaborazione tra l'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste e Televita Spa, con la partecipazione del Comune di Trieste e dell'IRCSS Burlo Garofolo e Gruppo Pragma. Nato nel '97 per prevenire le tendenze suicidiarie nella popolazione anziana, oggi il territorio offre alle persone anziane molte proposte e risposte ai loro problemi, mentre si registra l'insorgenza di malesseri anche in giovanissima età, che possono portare anche al rischio di compiere gesti estremi. Per questo è fondamentale intercettare e far emergere le situazioni a rischio in tema di disagio, garantire la prima informazione e accompagnare verso la presa in carico. Il sito web tratta con un linguaggio semplice ma efficace tematiche come preoccupazione e ansia, tristezza e depressione, farsi del male, se fosse psicosi, alcol e sostanze, anoressia e bulimia, dubbi ossessioni, relazioni difficili.

I dati di utilizzo dei primi 110 risultano addirittura superiori alle aspettative. Ci sono stati 2698 utenti che hanno aperto 3243 sessioni, con una media di 29 sessioni al giorno, di cui il 20% ha una durata media di 2 minuti, mentre l'80% è sotto il minuto, a conferma della legge di Pareto per cui il 20% degli utenti corrispondono all'80% dell'utilizzo. Il tempo di permanenza sul sito aumenta per chi accede da smartphone e in particolare visita più pagine chi accede tramite link pubblicati su Facebook. Particolarmente gradita in questo mondo online è la sezione interattiva “in camera mia”.

Impostato su un’ottica di progettazione collaborativa, il progetto ha coinvolto i professionisti del Dipartimento di Salute Mentale e dei Centri di Salute Mentale, i referenti dei Distretti Sanitari che si occupano di problematiche giovanili, Televita Spa in collaborazione con Gruppo Pragma e, in prima linea, un gruppo di circa 40 ragazze e ragazzi tra gli 11 e i 27 anni che hanno contribuito attivamente all’ideazione del servizio ConTatto partecipando a dei focus group. Il coinvolgimento dei ragazzi è stato possibile grazie all'aiuto di alcune scuole di Trieste, tra cui il Liceo Francesco Petrarca.

Top