Struttura Complessa

CSM1 - Centro di Salute Mentale di Barcola

Chi siamo

Attivo dal 1975, mentre si completava la chiusura dell’ospedale psichiatrico, il CSM di Barcola è stato tra i primi ad essere aperto in Italia e ad essere operativo, ogni giorno, sulle 24 ore. E’ situato in un palazzina a due piani dei primi del Novecento sita in Viale Miramare.
Il CSM offre prestazioni, interventi e programmi sia per gli utenti che per i familiari.
E’ attivo sulle 24 ore, con 6 posti letto per l’ospitalità diurna e notturna; svolge attività di emergenza e urgenza, attività ambulatoriali, di day-hospital e di centro diurno, accogliendo domande molto diversificate.

I servizi di salute mentale garantiscono anche l’organizzazione degli interventi rivolti alla tutela della salute mentale e dei disturbi del comportamento di adolescenti e giovani adulti (tra i 15 ed i 25 anni), in collaborazione con altre strutture aziendali ed extra aziendali, sia nella fase di transizione all’età adulta per la presa in carico che per il successivo passaggio in cura.
I programmi e gli interventi non sono indirizzati solo alla popolazione che presenta problemi e disturbi mentali gravi, che rappresenta comunque l’assoluta priorità, ma a tutti coloro che in cicli e fasi della loro vita sperimentano stati più o meno prolungati di angoscia e di tristezza, di paura e di ansia, spesso in coincidenza con particolari eventi (mancanza di lavoro, perdita di ruoli produttivi, solitudine, isolamento sociale, gravi conflitti familiari, lutti e separazioni, ecc.).

La richiesta può essere posta direttamente dalla persona interessata e/o da terzi coinvolti (congiunti e familiari, parenti, amici, vicini di casa, persone a vario titolo coinvolte) al CSM competente per territorio distrettuale di residenza e/o domicilio.

Le modalità di accesso ai servizi di salute mentale di Trieste sono le seguenti:

  • accesso diretto in orario di apertura per fissare l’appuntamento o richiedere la consulenza;
  • intervento a domicilio, sia con carattere di urgenza o meno;
  • richiesta telefonica di colloquio e/o consulenza;
  • richiesta di intervento tramite il medico curante.

Quando sono altri a formulare la richiesta viene intrapreso ogni tentativo affinché sia la persona che manifesta il disagio o il problema ad esprimere la domanda di aiuto al servizio. In questo senso è importante che anche i familiari vengano indirizzati, tramite il medico curante, verso i più opportuni sforzi per coinvolgere l’utente primario nel dare il proprio consenso e la propria adesione, in modo da non compromettere la relazione di fiducia che occorre instaurare fin dal primo incontro.
Il CSM è organizzato per intervenire a domicilio, non solo nell’abitazione della persona in contatto ma anche nei luoghi di vita delle persone assistite (ospedale, pensionato per anziani, fino eventualmente al carcere e la REMS) e nelle sedi delle SC del DSM per garantire nel miglior modo possibile la continuità terapeutica.

Lo stile di lavoro privilegia la continuità dell’intervento terapeutico - riabilitativo, specie per le persone che soffrono di disturbi mentali gravi. Tale criterio prevede di sostenere la persona nell’esercizio di fondamentali diritti e nell’accesso a opportunità sociali (casa, istruzione, formazione al lavoro, gestione della salute, attività del tempo libero), accompagnandola nei suoi percorsi abilitativi e orientandola nel rapporto con altri servizi e istituzioni.

Nel CSM si svolgono le seguenti attività, prestazioni ed interventi:

  • accoglienza/ospitalità diurna;
  • accoglienza/ospitalità diurno-notturna, inclusi eventuali trattamenti sanitari obbligatori, presso la sede del CSM o strutture collegate;
  • visite ed attività domiciliari;
  • visite ambulatoriali;
  • lavoro terapeutico individuale;
  • lavoro terapeutico e di counselling con la famiglia;
  • lavoro terapeutico e attività di gruppo;
  • interventi, programmi e progetti di abilitazione e di prevenzione;
  • sostegno per l'accesso a diritti e opportunità sociali, in stretta integrazione con istituzioni e servizi del territorio;
  • sostegno all’abitare;
  • consulenze presso servizi sociosanitari, carcere ed altre istituzioni del territorio.

La SC CSM distretto 1 si caratterizza per un impegno forte nelle attività di:

  • coordinamento delle attività di liaison con le Cure Primarie e la Medicina Generale, le AFT e i CAP;
  • gestione della sede di Aurisina per le attività semiresidenziali e residenziali e del lavoro di rete decentrato sull’altipiano.
Contatti

telefono: +39 040 3998185 accoglienza
+39 040 3998183 segreteria
fax: +39 040 3998190
email: csm.barcola@asuits.sanita.fvg.it

Indirizzo

viale Miramare 111
34136 Trieste (TS)
sulla mappa indicazioni stradali

Persone

Sostituto Direttore: Clementina Mastroberti

ultima modifica: 22 gennaio 2019 Eventi della vita Commenti / Suggerimenti
Questo contenuto si riferisce a questi eventi della vita:

Vivere il disagio psicologico