Struttura Complessa

Nefrologia e Dialisi

Cosa facciamo

Funzioni

Rientrano tra le funzioni della SC Nefrologia e Dialisi:

  • Attività chirurgica e microchirurgica di allestimento di accessi vascolari per emodialisi e posizionamento di cateteri a permanenza per dialisi peritoneale;
  • Consulenza nefrologica per le altre strutture aziendali e per quelle dell'IRCCS Burlo Garofolo;
  • HUB per la diagnostica bioptica nefropatologica e la terapia mirata delle nefropatie così inquadrate;
  • Realizzazione e applicazione di PDTA, in integrazione con le altre strutture aziendali, per le persone affette da Amiloidosi (Rete Amiloidosi), Nefrolitiasi e per quelle in trattamento sostitutivo dialitico nella fase del fine vita (rete Cure palliative), anche al fine di garantire appropriatezza degli interventi e continuità delle cure;
  • Promozione e attuazione, in collaborazione con le altre strutture aziendali di programmi di Clinical Governance, in particolare con quelle territoriali per la gestione della dialisi peritoneale assistita nelle RSA, nelle Case di Riposo e a domicilio;
  • Collaborazione con l'Amministrazione regionale nella definizione e applicazione Rete regionale Rene;
  • Partecipazione alla gestione del Registro Regionale FVG dei Dializzati;
  • Docenza e tutoraggio nei corsi di formazione, di laurea in Medicina e Chirurgia, Infermieristica, di specializzazione in Nefrologia e Dialisi, Medicina iterna, Medicina d'urgenza e Geriatria, di perfezionamento e Master in Reumatologia, in Ecografia urologica e nefrologica e in Cure palliative.
  • Partecipazione presso i Centri per l'assistenza primaria (CAP) alla valutazione e gestione multi professionale di pazienti nefropatici;
  • Degenza ordinaria nefrologica;
  • Degenza diurna;

Attività ambulatoriale:
- nefrologico
- del trapianto renale
- multi-professionale di orientamento al trattamento sostitutivo
- di dialisi peritoneale
- per monitoraggio non invasivo della pressione arteriosa (Holter pressorio);

Ogni altra funzione non specificata o di nuova introduzione, riconducibile per analogia al mandato della Struttura.

Gli ambiti di intervento

La Nefrologia
L'attività assistenziale del Reparto ruota intorno alla Nefrologia, che si occupa di tutti i pazienti affetti da malattie renali "mediche" con funzione renale ancora normale o già compromessa.
La Nefrologia accoglie 350 pazienti all'anno per la diagnosi e le cure farmacologiche e dietetiche delle nefropatie più complesse e accoglie i pazienti già in dialisi o portatori di trapianto renale quando presentino malattie e complicanze intercorrenti.
La Struttura è in grado di offrire tutte le tecniche diagnostiche moderne (da quelle funzionali a quelle morfologiche) e tutte le terapie mediche delle nefropatie, ivi comprese quelle immunologiche e con la plasmaferesi. Alla Nefrologia fanno capo anche tutti i pazienti che nell'Ospedale sviluppino insufficienza renale acuta durante la degenza in Reparti di emergenza come la Rianimazione, la Medicina d'Urgenza ed altri ad elevata complessità assistenziale.

L'emodialisi per l'insufficienza renale cronica.
Nel grande Centro dialisi dell'Ospedale Maggiore sono in trattamento 160 pazienti, mentre altri 35 sono in trattamento presso la Sezione dialisi extracorporea annessa alla Nefrologia nell'Ospedale di Cattinara.
In entrambi i Centri vengono adottate, oltre all'emodialisi convenzionale, tutte le tecniche di dialisi moderna, tra le quali spiccano la "dialisi ad alto flusso", l' "emodiafiltrazione" e la "biofiltrazione senza acetato".
Quando i pazienti dell'Ospedale Maggiore necessitino di ricovero in Nefrologia o in altri Reparti specialistici, essi vengono trasferiti nell'Ospedale di Cattinara per continuare il loro trattamento presso la Sezione di emodialisi della Nefrologia.

L'emodialisi per l'insufficienza renale acuta
Diversi pazienti, a causa di stati morbosi molto gravi, vengono sottoposti a terapie intensive con le quali può essere salvata o prolungata la loro vita anche se diversi organi ed apparati possono essere acutamente compromessi; il rene risulta molto spesso interessato. La Sezione di emodialisi della Nefrologia provvede alla terapia dialitica dei pazienti che hanno perso la funzione renale durante i ricoveri nei Centri di terapia intensiva dell'Ospedale di Cattinara.
Questi pazienti sono ovviamente difficili da trattare con la dialisi a causa delle disfunzioni presenti in molti organi (principalmente a carico del sistema cardiocircolatorio) che possono risultare ulteriormente aggravate dagli squilibri di volume e di pressione causati dalla dialisi stessa.
In tali pazienti, accanto alla emodialisi convenzionale, possono essere applicate le terapie di "dialisi continua" per depurare l'organismo in maniera continuativa sulle 24h.

Le attività

  • La sezione di Degenza Nefrologica (Ospedale di Cattinara) si occupa della diagnostica e della terapia delle malattie renali sia con funzione conservata che già ridotta e delle complicanze del trattamento dialitico e del trapianto di rene; dispone di 12 posti letto e 1 posto letto di Day Hospital.
  • La Sezione di Dialisi Peritoneale (Ospedale Maggiore) addestra e controlla i pazienti che svolgono il trattamento a domicilio. Sono attualmente in trattamento circa 30 utenti.
  • La Sezione di Emodialisi dell'Ospedale di Cattinara, oltre a seguire circa 30 utenti cronicamente dializzati, si occupa dei nuovi utenti che iniziano la dialisi cronica e di quelli che sviluppano insufficienza renale acuta nei reparti intensivi dell'Ospedale.
  • La Sezione di Emodialisi dell'Ospedale Maggiore ospita circa 140 persone in trattamento cronico, suddivisi in quattro turni. Gli utenti in trattamento dialitico nel turno mattutino accedono alla Struttura alle ore 7:30 e quelli del turno pomeridiano alle ore 13:30.
  • L'attività di ricerca clinica è soprattutto svolta nel campo delle malattie vascolari e di quelle glomerulari del rene, dei rapporti tra infiammazione ed uremia, della terapia con eritropoietina dell'anemia secondaria all'insufficienza renale cronica, delle tecniche dialitiche e del loro effetto sul sistema cardiovascolare. Gli studi portati a termine hanno consentito numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e molteplici comunicazioni e letture presentate a congressi sia in Italia sia all'estero.
  • Attività di assistenza tecnica: i tecnici di dialisi garantiscono un'assistenza tecnica continuativa 24 su 24 in entrambi i presidi ospedalieri; sono chiamati a risolvere i problemi tecnici durante la seduta dialitica ed al di fuori di essa; collaborano, inoltre, nell'attività di ricerca di Reparto.
  • Attività di inserimento del nuovo personale e di formazione continua: esiste da molti anni un programma di inserimento dei nuovi infermieri ispirato alle indicazioni fornite dall'Associazione Europea degli infermieri di Dialisi e Trapianto (EDTNA/ERCA) che contempla livelli progressivi di verifica dell'apprendimento. Il programma di inserimento è svolto sia dagli infermieri più esperti che dai tecnici di dialisi e, per gli aspetti clinici, dai medici. La formazione è considerata lo strumento indispensabile per mantenere uno standard assistenziale adeguato.
  • Attività pre-dialisi: è attivo un ambulatorio dedicato di Orientamento al trattamento sostitutivo, multiprofessionale che si occupa di informare ed educare la persona che deve affrontare la scelta della metodica sostitutiva della funzione renale, sia essa il trapianto o il trattamento dialitico. In tale percorso oltre al medico nefrologo operano l'assistente sanitaria, l'assistente sociale, la psicologa e gli infermieri degli ambulatori. L'assistente sanitaria partecipa all'elaborazione dei dati degli studi epidemiologici di reparto.
  • Attività di supporto psicologico: questo tipo di assistenza è garantita da una psicologa, a disposizione di tutte le persone in dialisi ed eventualmente dei loro familiari.
torna su
ultima modifica: 11 gennaio 2019 Commenti / Suggerimenti