Struttura Complessa

Nefrologia e Dialisi

Ambulatorio Trapianto renale

Caratteristiche generali

L’ambulatorio del trapianto renale è dotato di un team medico ed infermieristico dedicato, che nel tempo ha progressivamente affinato le conoscenze sulla materia; alcuni medici hanno anche avuto esperienza personale in centri di trapianto nella terapia antirigetto dell’immediato post trapianto del rene.
Nell’ambulatorio vengono eseguite le visite periodiche di controllo dei pazienti post trapianto.
L’ambulatorio ha iniziato la sua attività negli anni 70 provvedendo al controllo dei pazienti trapiantati soprattutto all’estero.
L’ambulatorio esegue anche tutte le procedure burocratiche per l’immissione in lista di attesa dei pazienti sottoposti a dialisi, mantiene regolari contatti con il Centro di Riferimento dei Trapianti del Nord Italia (NIT: North Italian Transplant) e con i diversi centri presso i quali i pazienti vengono sottoposti all’intervento di trapianto (tra cui principalmente quello di riferimento regionale di Udine).
Gli esami clinici di selezione per il trapianto iniziano (e possono eventualmente concludersi) già nell’ambito dell’Ambulatorio Predialisi, ma possono essere completati anche nell’ambulatorio del trapianto dopo l’inizio della dialisi.
Regolarmente l’ambulatorio è chiamato a collaborare con i centri di trapianto per la sperimentazione clinica delle moderne terapie antirigetto e dispone di protocolli condivisi con il centro trapianti di riferimento di Udine per la gestione dei farmaci immunosoppressori.

Struttura ed attività

L’ambulatorio è ubicato all’interno del centro dialisi dell’Ospedale Maggiore e dispone di ampi spazi per le visite e per l’attesa.
Il primo trapianto di rene eseguito in un paziente dializzato a Trieste risale al 1969; da quella data tutti i pazienti trapiantati nei diversi centri esteri e nazionali sono seguiti dalla struttura ed oggi, tra gli oltre 150 pazienti trapiantati, se ne contano 135 che regolarmente frequentano l’ambulatorio.
Le visite formali eseguite a questi pazienti sono oltre 1000 all’anno, ma i “contatti” dei pazienti con l’ambulatorio sono innumerevoli, soprattutto nella fase immediatamente post trapianto e in occasione di complicanze intercorrenti. Infatti, i pazienti fanno riferimento all’ambulatorio non solo per gli aspetti direttamente connessi alla funzionalità del rene trapiantato, ma sostanzialmente per tutte le loro necessità di salute.

La frequenza dei controlli ambulatoriali è la seguente:
      -  almeno settimanale dal 1° al 3° mese post trapianto
      -  almeno quindicinale dal 4° al 6° mese
      -  ogni 20-30 giorni dal 7° al 12° mese
      -  ogni 30-40 giorni dopo il primo anno

Di regola il controllo inizia con il prelievo di sangue per il dosaggio di diversi parametri bioumorali e per il monitoraggio del tasso ematico dei farmaci immunosoppressori (ciclosporina, tacrolimus, sirolimus, everolimus); la visita del paziente segue di qualche giorno il prelievo, non appena siano disponibili i risultati degli esami praticati.

torna su

Immissione in lista di trapianto

Ogni paziente che inizi il trattamento dialitico viene considerato un potenziale candidato al trapianto di rene. In assenza di controindicazioni assolute, i pazienti vengono sottoposti a tutti gli accertamenti per l’immissione in lista già nell’ambulatorio PreDialisi secondo i criteri indicati dal centro trapianti di riferimento di Udine in accordo con il NIT. Il percorso seguito per far giungere il paziente al trapianto è il seguente:
      -  individuazione delle controindicazioni al trapianto (definitive o  temporanee, in accordo con il protocollo di reparto)
      -  correzione delle controindicazioni rimovibili
      -  esecuzione di tutti gli esami di idoneità al trapianto secondo il protocollo del centro trapianti regionale
      -  invio della documentazione al centro trapianti e successiva visita del paziente
      -  invio dei campioni di siero al NIT (Milano) per le valutazioni immunologiche di base e per le valutazioni periodiche dopo l’immissione in lista
 
 


 

torna su
ultima modifica: 11 gennaio 2019 Commenti / Suggerimenti